mdfpadova

IL RESPIRO DELLA TERRA - APPELLO

Alle scuole, alle associazioni culturali e religiose, sindacali e politiche, ai comitati e ai gruppi informali della cittadinanza attiva, a tutte le persone sensibili alle sorti della Terra.

Domenica 29 Novembre, alla vigilia della apertura della 21° Conferenza delle Parti dell’Onu sul clima che si tiene a Parigi, in tutto il mondo vi sarà una giornata di mobilitazione per chiedere di fermare il surriscaldamento del pianeta, provocato da attività umane insostenibili, principalmente dalla combustione di materie fossili (carbone, petrolio, gas).

Siamo all’ultima chiamata utile, prima che i processi diventino irreversibili con conseguenze catastrofiche: eventi climatici estremi, ondate di calore, alluvioni e mareggiate che aumentano i rischi idrogeologici, perdita di fertilità del suolo e della biodiversità, desertificazioni, salinizzazione delle falde acquifere, erosioni delle coste e innalzamento del livello medio dei mari.

I cicli vitali della biosfera, ad incominciare da quello dell’acqua, sono in pericolo.

Milioni di “profughi ambientali” si aggiungono a chi cerca di fuggire dalle guerre e dalle miseria. Le città costruite lungo le coste sono in pericolo. Il simbolo è Venezia, ma tutta la Pianura Padana rischia di essere sommersa se le tendenze non verranno subito invertite.

Il 29 novembre si leverà un grande grido di allarme che deve essere recepito dai governi, dagli industriali, dai cittadini tutti.

Stop Global Warming, Fossil Free

Servono politiche energetiche alternative a tutti i livelli: fermare la corsa alle pericolosissime trivellazioni per la ricerca di nuovi giacimenti di combustibili, sviluppare le energie rinnovabili, eliminare gli sprechi, l’obsolescenza programmata e indotta, gli oggetti “usa e getta” e aumentare l’efficienza degli impianti esistenti, riforestare e cambiare i sistemi di produzione agricola, modificare e ridurre i consumi, cominciando dai trasporti, dall’edilizia e riducendo drasticamente il consumo di carne d’allevamento.

Riconvertire il modello economico e sociale si può. Lo dimostrano gli esempi di Comuni virtuosi che adottano “Piani clima”, bloccano il consumo di suolo, salvaguardano l’agricoltura contadina.

Ognuno deve fare la sua parte, a partire da sé e dalla realtà in cui vive.

Anche nel Veneto che, pure essendo tra le Regioni a più elevato rischio idrogeologico, non ha né piano paesaggistico, né dei trasporti, né un piano organico per la mitigazione dei fenomeni e l’adattamento degli insediamenti umani ai cambiamenti climatici.

Le associazioni, i comitati e i gruppi informali impegnati in tanti ambiti della difesa della salute e dell’ambiente (acqua, aria, suolo, aree naturali) dagli inquinamenti, dalla cementificazione, dalle opere inutili e dannose stanno promuovendo in vari modi una campagna d’informazione e sensibilizzazione, a partire dalle scuole, che si concluderà a Venezia, domenica 29 novembre, con la manifestazione IL RESPIRO DELLA TERRA:

9.15 accoglienza dei partecipanti presso Liceo artistico Guggenheim - Campo dei Carmini - Venezia
9.30 PERFORMANCE TEATRALE a cura di Enrico Minato
9.40 introduzione dei lavori a cura di Isabella Albano, Liceo Guggenheim
lettura di alcuni passi della lettera di capo indiano Seattle al presidente degli Stati Uniti Pierce
9.50 relazione di Lidia Soprani
10.10 intervento di studenti e studentesse del Liceo Guggenheim sull'effetto serra
coordinati dalla professoressa Loviscek
10.25 “Il respiro della terra” POESIA di Antonella Barina, MUSICA E CANTO di Monica Giori
Movimenti coreografici di Laura Sgaragli, solista Elisa Ronchi
10.35 comunicazione di Fabio Pranovi Ca’ Foscari
11.00 IMMAGINI E CANTO di Monica Giori

TESTIMONI DI FENOMENI LEGATI AI CAMBIAMENTI CLIMATICI (coord. Michele Boato)
11.15 Scioglimento dei ghiacciai - Toio de Savorgnani, forestale
11.20 Modificazioni di flora e fauna lagunare - Mauro Bon, dir. Museo di Storia Naturale Ve
11.25 VIDEO E CANZONE sull’alluvione a Casalserugo - Fabrizio Zabeo, Comitato Allagati di Favaro
11.30 Innalzamento dei mari e aqua alta - Paolo Canestrelli, Centro Maree Comune di Venezia
11.35 Inutilità e dannosità del Mose - Armando Danella, ex resp. Mose Comune di Venezia
11.40 Clima tropicale: il Tornado in Riviera del Brenta - Mattia Donadel, Opzione Zero
11.45 Migrazioni da zone desertificate dell’Africa sub-sahariana - Babacar Diop, Senegal

Ore 11.50-12.00: IL RESPIRO DELLA TERRA  ‘OM’ GLOBALE PER IL CLIMA Meditazione individuale silenziosa.

LE EMISSIONI CHE CAUSANO I CAMBIAMENTI CLIMATICI (coord. Michele Boato)
12.00 Da centrali termoelettriche - Franco Rigosi
12.05 Da mega-allevamenti - Cristina Romieri
12.10 Da traffico - Maria Rosa Vittadini / Carlo Giacomini
12.15 Da grandi navi con VIDEO - Bepi Tattara
12.20 Da traffico aereo a Tessera - Cesare Rossi
12.25 Da impianti di riscaldamento - Paola Malgaretto
12.30 intervento di Giovanna Gambato - Liceo Benedetti
12.45 Lettura della CARTA DI VENEZIA da parte degli studenti degli Istituti Algarotti e Benedetti
12.50 Agenda futura, a cura del gruppo dei promotori e delle promotrici
13.00 – 13.45 Buffet autogestito

Ore 14.00-19.00: IL RESPIRO DELLA TERRA – IN MARCIA PER IL CLIMA Manifestazione gioiosa con partenza dal piazzale della Stazione Ferroviaria di Venezia ed arrivo in Campo S. Margherita.

L’evento è parte delle iniziative organizzate nel nostro Paese dalla “Coalizione Italiana per il Clima” per la costruzione di una mobilitazione unitaria in occasione della Marcia Globale per il clima contro il cambiamento climatico.

Noi vogliamo partecipare alla mobilitazione mondiale del 29 Novembre: sottoscrivi l’appello e partecipa all’evento.

Firmatari al 9 novembre 2015:

AmbienteVenezia – Luciano Mazzolin
Amici del Verde- Padova – Elena Macellari
ASPO Italia – Mirco Rossi
Associazione per la Decrescita nodo Triveneto – Luca Lazzarato, Paolo Cacciari
Associazione Studenti Universitari e Rete della Conoscenza – Teresa Ditali
Beati i costruttori di pace – Albino Bizzotto
Centro Sociale Morion – Tommaso Cacciari
CGIL Democrazie e Lavoro – Giorgio Molin
Comitato Cittadini di Tessera e di Campalto contro l’inquinamento acustico atmosferico ed
ambientale da traffico aeroportuale – Cesare Rossi
Eddyburg – Edoardo Salzano
Ecoistituto del Veneto – Michele Boato
Forum Acqua – Francesco Penzo
Centro Pace – Luigi Barbieri
Gruppo Vegan – Cristina Romieri
Italia Nostra – Cristiano Gasparetto, Myriam Pilutti Namer, Manuela Pellarin, Susanna Kuby
Istitito I.S. F. Algarotti – Mara Franco preside
Istituto Nazionale Bioarchitettura Venezia – Matteo Pandolfo, Adriana Fasano
Laboratorio Altra Europa Venezia – Laura Di Lucia
Legambiente Veneto – Luigi Lazzaro
Liceo Artistico M. Guggenheim – Isabella Albano preside
Liceo Scientifico G.B. Benedetti – Roberto Sintini preside
Mestre in Transizione – Roberto Cargnelli
Municipalità di Venezia – Andrea Martini presidente
Movimento Consumatori – Giulio Labbro Francia
Movimento per la Decrescita Felice di Venezia – Paola Malgaretto
Movimento per la Decrescita Felice di Padova
NoGrandiNavi – Silvio Testa, Lia Vianello, Giuseppe Tattara, Flavio Cogo
Opzione Zero
Padova2020 – Francesco Fiore
Pax Christi – Nandino Capovilla
Segreteria Regionale FIOM – Luca Trevisan
Sorella Palma – Antonella Barina
Università Ca’ Foscari Venezia – Francesco Vallerani, Fabio Pranovi, Ivana Padoanx
VeneziaCambia – Gianpietro Pizzo
Zero Energy – Luca Fattambrini
Elisabetta Chinellato
Franca Franzin
Gabriella Giaretta
Josip Ruciz
Salvatore La Rosa

Per segnalare la tua adesione invia una e-mail a: inmarciaperilclima2015@gmail

Seguici sulla pagina facebook: Inmarciaperilclima Venezia

Scarica e diffondi il documento Appello per la giustizia climatica da coalizioneclima.it

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

MDF Padova su Facebook

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI MDF PADOVA!

Scrivi la tua mail nel form sottostante. Riceverai periodicamente notizie relative ai nostri incontri ed eventi!

Nessun evento

MDF SU LACOSA CHANNEL

I GAS a Padova

Movimento Decrescita Felice Circolo Territoriale di Padova

via Tiziano Aspetti 251

35134 Padova

Codice Fiscale: 92253060286

Copyright 2013© Mdf Padova
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni OK